Un sogno in musica - Musica Nuova

Vai ai contenuti

Menu principale:

Un sogno in musica

SOLIDARIETA'
    

UN SOGNO IN MUSICA

Era il 1989.
La chiesa di Vaie necessitava di urgenti lavori di restauro e le risorse erano scarse,
ma come sempre è accaduto nei paesi della nostra valle scattò spontanea
la risposta degli abitanti con una raccolta di fondi.
Fu allora che il giovane maestro della banda locale ebbe l'idea di coinvolgere
coristi e strumentisti della valle, lanciando un appello.
L'idea era quella di un concerto per raccogliere ulteriori offerte
da donare per la ristrutturazione della chiesa.
La proposta piacque e molti coristi e strumentisti dei vari paesi della valle
risposero con entusiasmo.
Così nacque Musica Nuova, dalla sensibilità del maestro Sergio Merini,
fermamente convinto che musica può voler dire anche solidarietà.
L'esibizione fu un successo. Il sogno si era concretizzato.
Perchè smettere, allora? Ed infatti, dopo 25 anni, Musica Nuova c'è ancora:
ancora col suo maestro, che ha visto l'avvicendamento di musicanti e cantori,
tutti però sostenuti dall'entusiasmo e dalla volontà di costruire insieme.
Ora, dopo 25 anni, Musica Nuova ha un altro sogno.
Non si tratta più di costruire con calce e mattoni, ma di tessere reti di solidarietà per aiutare persone.
Questo sogno è nato in un momento triste.
Era mancato Luciano Rocci, un corista degli esordi.
Come succede in una famiglia, tutti si strinsero intorno a Maria,
la consorte, la quale manifestò un desiderio:
un concerto di Musica Nuova per raccogliere fondi
da inviare all'orfanotrofio Mary Mother of Mercy di Nairobi.
Lì viveva Lucy, la bambina che Luciano e Maria avevano adottato a distanza.
Il concerto venne realizzato il giorno di Pasqua del 2010
e la somma raccolta venne inviata direttamente a Suor Josephine,
la direttrice e organizzatrice dell'orfanotrofio femminile che  ospitava 22 bambine.
Da allora altre persone hanno aderito al piano di adozione a distanza di altre piccole ospiti
e Musica Nuova ha continuato a sostenere l'operato di suor Josephine....
ma le necessità di un orfanotrofio sono tante, soprattutto quando aumenta il numero delle ospiti,
che ora sono 31, e le sovvenzioni sono affidate al buon cuore dei benefattori.
Ogni anno per il cibo occorrono circa 4.600€, per le tasse scolastiche quasi 3.000,
e poi bisogna pensare all'affitto, ai vestiti, alle cure mediche e agli imprevisti.
Ed ecco che entra in gioco il nuovo sogno:
come 25 anni fa, Musica Nuova lancia un nuovo appello ai gruppi musicali della valle:
"Aiutateci a sostenere questa comunità di bimbe che non hanno nessuno
se non una piccola suora kenyota che si sta spendendo per loro
in modo encomiabile, con dedizione e attenzione.
I contatti che abbiamo con suor Josephine sono diretti e pressochè mensili,
i resoconti dell'uso fatto delle somme inviate sono puntuali e precisi.
Noi siamo sicuri che ciò che inviamo è ben speso,
ecco perchè ci sentiamo di invitare tutti coloro che vogliono aderire
a contattarci e a mettere in campo i loro talenti per realizzare questo sogno.
Con l'equivalente di mezzo caffè al giorno è possibile aiutare una piccola ospite,
facendo sì che riceva pasti adeguati, istruzione e sostegno nelle necessità quotidiane.
Siamo certi che la comunità musicale della valle saprà rispondere generosamente,
nel modo che riterrà più opportuno, mettendo in campo talenti e cuore."

Per contatti:

Presidente GISELLA GIRAUD
telefono: 0122 622311
cellulare: 347 5705216

Sito Musica Nuova: www.musicanuova.it

Torna ai contenuti | Torna al menu